giovedì 15 dicembre 2016

Shemar Moore: "Dite che sono gay? Mandatemi le vostre fidanzate a casa e vedrete..."

Prosegue la personale battaglia di Shemar Moore, star di "Criminal Minds", contro chi continua a sostenere che lui sia gay. "Credo sia tutto assurdo - ha detto nel corso di una intervista con il magazine BET -. Cosa cambia se sei gay o no? Io non lo sono e sto bene come sono. Non mi credete? Mandatemi le vostre fidanzate a casa e state a vedere cosa succede...".



La querelle va avanti almeno da marzo quando, dopo che era apparsa in rete una sua foto in cui dava un bacio amichevole a un'amica trans, le voce di una sua presunta omosessualità, circolate già ai tempi della serie tv (che ha abbandonato quest'anno), hanno ripreso forza. In quell'occasione Moore ha risposto via Instagram con tanto di foto a torso nudo.
Questa volta invece ha affrontato l'argomento ampiamente in una intervista. "Io sono a mio agio con quello che sono - ha affermato -, e mi piacciono le donne. Ho avuto relazioni con molte donne". In quanto alla "sfida" lanciata a chi lo accusa di nascondere la sua vera natura, ha proseguito. "Può sembrare una cosa arrogante, ma è proprio così. Io la definisco solo fiducia in me stesso. Potete chiamarmi in qualunque modo volete, ma non mi conoscete".
E la presa di posizione di Moore non ha a che fare con alcuna forma di omofobia. "Ho moltissimi fan gay, uomini che si ispirano a me o che mi apprezzano come artista. E quando vogliono venire a farsi una foto abbracciati con me dovrei respingerli perché se abbraccio un gay fa di me un omosessuale? Questa è semplicemente ignoranza da ottusi e io non ci sto".

Post più popolari