lunedì 8 agosto 2016

Gerry Scotti: "A 60 anni mi stupisco ancora come un bambino"

"Ho un figlio che adoro, una compagna meravigliosa, tanti amici e un lavoro che mi ha dato più di quello che immaginavo. Troppe cose per cui ringraziare la vita, mi sento in pace con me stesso" Non ha mai cambiato il suo stile in oltre 30 anni di carriera Gerry Scotti, che a 60 anni è il ritratto del buonumore. Lo 'zio Gerry' festeggia il traguardo tuffandosi in nuova stagione tv fitta di impegni: da Caduta libera a un nuovo talent dedicato ai piccoli.



Virginio all'anagrafe, è nato a Miradolo Terme (Pavia) il 7 agosto del 1956. Sobrio e mai sopra le righe, è riuscito grazie alle sue capacità a saltare su un treno in corsa che lo ha catapultato verso il successo: dai primi successi in radio alla consacrazione in programmi televisivi amatissimi come "Passaparola", "La corrida", "Chi vuol essere milionario?", "Paperissima" e "Striscia la notizia". Ma la lista si allunga con i più recenti "Io canto", "Lo show dei record", "The Money Drop", "Avanti un altro!" "Masters of Magic", fino all'ultimo preserale di successo: "Caduta Libera".
Gerry si è prima diplomato al liceo classico poi, quando gli mancavano due esami per prendere la laurea in legge, ha cambiato tutto. Quando gli chiese di fare Deejay Television, Claudio Cecchetto credeva più di lui nei suoi mezzi di comunicatore. Negli States, dove è in vacanza con la compagna, si sta godendo un po' di relax prima di partire con una stagione televisiva che lo vedrà protagonista : padrone di casa a "Caduta libera", giudice di "Tu sì que vales" insieme a Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Teo Mammucari, ma sta anche preparando un nuovo talent dediCato ai bambini. "Si tratta del format americano Little Big Shots" ha precisato " I giovani concorrenti dovranno avere delle abilità straordinarie, ma non saranno giudicati".

Post più popolari