domenica 28 agosto 2016

Fedez, J-Ax, Rovazzi pro terremotati: devolvono ricavi online delle hit dell'estate

Fedez, J-Ax e Fabio Rovazzi hanno deciso di devolvere per tre mesi il ricavato delle vendite online dei due tormentoni dell'estate, "Vorrei ma non posto" e "Andiamo a comandare" per la ricostruzione di un asilo nido e una scuola ad Amatrice. Ognuno dei tre artisti ha fatto un annuncio con un video sul proprio profilo Facebook e chiedendo a Google e Apple: "Devolvete la commissione sulle vendite del 30%".



La cui casa discografica dei tre, Newtopia, aderisce a un'iniziativa promossa da Il Fatto Quotidiano e dal Comune di Amatrice. "In passato molti artisti si sono uniti per registrare canzoni e organizzare concerti utili per raccogliere fondi da donare alle vittime di simili tragedie; ma queste cose richiedono tempo e una organizzazione imponente. Le persone coinvolte sono in strada ora, in una zona d’Italia di montagna dove già la notte fa freddo, e questa situazione non farà che peggiorare con l’inverno in arrivo. Per questo motivo abbiamo deciso di fare un piccolo gesto immediato”, hanno scritto i tre. "Ho fatto questo video per chiedere una mano ad Apple e Google: su ogni singolo venduto trattengono il 30% dei ricavati e sarebbe fantastico se riuscissimo a dare alle persone coinvolte l’intera cifra. Ma sarebbe ancora più bello se tutti i nostri colleghi si unissero insieme a noi per aiutare i nostri connazionali", ha aggiunto J-Ax.

Post più popolari