mercoledì 4 maggio 2016

Giorgia Palmas: "Se Brumotti mi chiedesse di sposarlo accetterei subito"

Matrimonio? Perché no. «Se Vittorio chiedesse la mia mano, accetterei al volo. Anche se sono sicura di una cosa: all’altare, con noi, ci sarà pure la bici. Tutta addobbata, tutta in ghingheri».  



Lo dice, e senza scherzare, l'ex velina e conduttrice televisiva Giorgia Palmas, quest'anno anche madrina del Giro d'Italia, in un'intervista al settimanale OGGI, in edicola da domani (anche suwww.oggi.it). 
«La volevano dal 2011 al Giro, Giorgia: quest’anno siamo riusciti a incastrare gli impegni. Ormai ci autogestiamo. Sponsor, eventi, social: decidiamo tutto noi e il mio staff», spiega il compagno Vittorio Brumotti, acrobata sulle due ruote e volto notissimo di Mediaset. Che per la Palmas «anche su strada è fortissimo. Avesse il tempo per un allenamento ad hoc, potrebbe partecipare al Giro: arriverebbe tra i primi venti».  
Di lui dice: «Se anche passasse George Clooney mi girerei dall’altra parte. Guardi, se lei lo conoscesse, Vittorio, capirebbe che è impossibile innamorarsi di un altro. Certo, è impegnativo: un’ora di relax sul divano, con lui, diventa un miraggio. Ma sa come dice il proverbio: ho voluto il Brumotti, e ora pedalo». Lui risponde: «Se mi dicessero “O la Palmas o la bici?”. La bici è solo un mezzo che ho scelto per comunicare. Giorgina è insostituibile. Tra l’altro, è l’unica donna che non mi ha mai chiesto di rinunciare alle due ruote».

Post più popolari