venerdì 13 giugno 2014

Mondiali, Spagna-Olanda 1-5, campioni umiliati!




Vendetta orange con manita e campioni umiliati. Spagna-Olanda, la rivincita della finale mondiale del 2010 finisce con un risultato impronosticabile alla vigilia: 5-1 per gli olandesi.
La Spagna campione in carica perde come era già successo due volte all'Argentina iridata e come le era capitato contro la Svizzera nel poi trionfante torneo in Sudafrica. Ma un passivo così gli spagnoli non lo subivano dal 1963. E nel finale i gol potevano anche aumentare. Il ct Del Bosque avrà un gran lavoro per fare riprendere i suoi ragazzi da questo choc tremendo mentre l'Olanda, trascinata da Van Persie e Robben stellari, può arrivare molto lontano.
LA CRONACA. E dire che era stata la Spagna a passare in vantaggio nel primo tempo con Fabregas su rigore conquistato con esperienza da Diego Costa. L'Olanda pareggia sempre nella prima frazione con un gran gol di Van Persie e poi dilaga nella ripresa con una magìa di Robben, un tocco ravvicinato di De Vrij (ma su Casillas c'era fallo) e ancora con Van Persie su erroraccio di Casillas, lontano anni luce (troppa panchina nel Real?) dal portierone di un tempo. In mezzo un gol annullato per fuorigioco a Silva.
Queste le formazioni ufficiali della sfida:
SPAGNA: Casillas, Azpilicueta, Piqué, Ramos, Jordi Alba; Busquets, Xabi Alonso; Xavi, Iniesta, Silva; Diego Costa. All.: Del Bosque.
OLANDA: Cillessen, Vlaar, De Vrij, Martins Indi, Janmaat; De Jong, Blind, De Guzman, Robben, Sneijder; Van Persie. All.: Van Gaal.

Post più popolari

Google+ Followers