martedì 3 giugno 2014

A Parigi è una Errani da applausi: agli ottavi annientata la Jankovic






Quarti di finale al Roland Garros per il terzo anno consecutivo. Sara Errani ormai ci ha abituato a questi exploit.
Sul “Suzanne Lenglen” la 27enne romagnola, decima testa di serie, ha battuto la stessa avversaria che aveva superato due settimane fa nella sfida al Foro Italico che le aveva regalato una storica finale a Roma. Si tratta di Jelena Jankovic: 7-5 6-3 agli Internazionali BNL d’Italia, 7-6 (5) 62 a Parigi. Un match durato due ore e se possibile ancor più duro. La 27enne romagnola è partita alla grande: 4-1, palla del 5-1 e del 5-3, per poi ritrovarsi sotto prima 5-4 e poi 6-5. Con la Jankovic al servizio in vantaggio 40-30 ha annullato il set point per la serba al termine di uno scambio interminabile. Quindi il break grazie a due punti da applausi: una splendida volée dopo l’ennesima smorzata e un passante di diritto. Nell tie break Sara è scappata sul 5-2, ha subito la rimonta della Jankovic, complici dure errori di rovescio, quindi 7-5 dopo un’ora e venti minuti di lotta. Un primo set che ha fiaccato la resistenza della 29enne di Belgrado, stordita dalla solidità e dalle palle corte della Errani. Il secondo set è stato un monologo dell’azzurra: 3-0, la solita reazione della Jankovic (3-2) , poi l’allungo decisivo dell’azzurra: 62 finale al secondo match point.

Post più popolari

Google+ Followers